Legge di Bilancio 2019. Approvata proroga Ecobonus e Bonus Casa

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il testo della Legge di Bilancio 2019 in vigore dal 1° gennaio. Confermati Ecobonus e Bonus Casa

Il 31 dicembre 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il testo della nuova Legge di Bilancio 2019, che è entrata in vigore il 1° gennaio 2019.

Oltre ai punti cardine promossi dalla coalizione Movimento 5 Stelle – Lega Nord (reddito di cittadinanza, flat tax e superamento legge Fornero) sono stati prorogati l’Ecobonus, il Bonus Casa e il correlato Bonus Mobili ed Elettrodomestici, che hanno un impatto diretto sul settore edile, soprattutto per quanto riguarda i comparti dei serramenti e delle schermature solari.

Dopo mesi di previsioni e voci di corridoio, finalmente è stata confermata dalla nuova Legge di Bilancio la detrazione fiscale Ecobonus e Bonus Casa al 50% (precedentemente 65%). Detrazioni che resteranno attive a queste condizioni solo per quest’anno. Almeno per quanto riguarda l’Ecobonus e il Bonus Mobili, che cesseranno di esistere salvo un’ulteriore azione di proroga nella prossima Legge di Bilancio 2020. Mentre il Bonus Casa, essendo un provvedimento stabilizzato nel tempo, tornerà alla detrazione del 36%.

La proroga è un’ottima notizia per il settore dell’edilizia e per le famiglie italiane che, grazie a questi provvedimenti, incentiva le famiglie a migliorare il proprio habitat generando effetti benefici sull’occupazione e l’economia nazionale. Ma soprattutto per la salute e l’ambiente stesso.

Cosa cambierà, quindi, per i cittadini e per gli operatori del settore edile e di quello dei serramenti? Sostanzialmente nulla. L’ultima importante novità, già trattata il mese scorso, riguarda l’attivazione del portale ENEA per l’attivazione della pratica per accedere al Bonus Casa.

Nulla cambia, al momento, anche per l’Ecobonus per la sostituzione degli infissi esterni e per l’installazione delle schermature solari. Si continuerà, come fatto nell’anno appena trascorso, tenendo però conto del fatto che è pendente un nuovo provvedimento – decreto edifici – che impone un massimale di spesa al metro quadro per infissi e schermature e che potrebbe essere deleterio per le sorti del settore. Perché? Potrebbe capitare che tali costi ammissibili per metro quadrato possano risultare “del tutto fuori dal mercato della qualità”, come più volte denunciato da tutte le associazioni di settore.

I due provvedimenti che hanno ottenuto la proroga con la nuova Legge di Bilancio sono due punti saldi largamente sostenuti in parlamento sia dalla maggioranza che dall’opposizione. E il motivo è dato dal forte impatto che Ecobonus e Bonus Casa hanno avuto sull’economia nazionale, sull’occupazione e sullo stesso Stato. Impatto che è testimoniato dal rapporto del Servizio Studi dei Dipartimenti Ambiente e Finanze della Camera dei Deputati, redatto in collaborazione con il Cresme. Ed è proprio per questa ragione che pochi giorni fa la Federazione FINCO (cui aderisce ANFIT) ha proposto di ripristinare il 65% di detrazione fiscale anche per infissi e schermature solari.

 


Scarica testo Legge di Bilancio 2019

 


 

 

 

Seguici su

 

QUALITY
ANFIT
LABEL
ENERGETICO
POLIZZA
ASSICURATIVA