Serramentour a Brescia. Si consolida la comunità del serramento

Seconda tappa al Brixia Forum di Brescia per Serramentour, l’evento formativo e informativo organizzato da Made expo Nuova FinestraShowroomguidafinestra. Introdotta e moderata da Ennio Braicovich, direttore di Nuova Finestra, la seconda tappa di Serramentour – la prima si era tenuta a Bari nel mese di maggio – ha visto 180 presenze tra serramentisti di legno, del metallo e del pvc, rivenditori di porte e finestre, tecnici, posatori e operatori del settore.

Quello che è emerso in modo tangibile è che Serramentour è un ormai un luogo di incontri da parte di tutti gli operatori della filiera serramento, produttori, rivenditori e tecnici che coinvolge tutti i materiali, nessuno escluso, e tutte le associazioni di settore. Un posto dove scambiare opinioni, confrontarsi, spiegarsi. Dentro a Serramentour nasce una vera e propria comunità del serramento.

“Oltre alla qualità del proprio serramento, aldilà della capacità personale di ogni singolo serramentista c’è la necessità per svolgere bene il proprio lavoro di essere bene informati su tutto quello che riguarda il settore” cosi il serramentista Mauro Sellari di CNA Produzione intervenendo alla seconda tappa di Serramentour.

Questo concetto richiama tutti i motivi che hanno spinto Made expo e le riviste Nuova Finestra, Showroom Porte e finestre e guidafinestra.it a organizzare l’evento che si svolge in tre appuntamenti in luoghi diversi. Chiara Soverini di Made expo e Francesco Briglia di DBinformation in apertura hanno portato i saluti e indicato le considerazioni che hanno condotto ad organizzare l’evento.

Un pomeriggio ricco di spunti di attualità. Si è parlato di posa in opera con gli interventi di Samuele Broglio, Confartigianato imprese, sui rischi della professione di serramentista oggi, di Piero Mariotto, Anfit, con esempi di buona e cattiva posa, di Marco Piana con la posa in opera vista sotto l’aspetto dei lavori pubblici. Di acustica e posa ha parlato Rita D’Alessandro di EdilegnoArredo FederlegnoArredo, mentre all’avvocato Filippo Cafiero è toccato il compito di illustrare il DL 106 o Decreto Sanzioni.

Mauro Sellari di CNA Produzione ha delineato quali caratteristiche deve avere il rapporto fra fornitori e serramentisti, mentre Filippo Macigni ha spiegato come sia possibile e conveniente accedere alla finanza agevolata per le aziende e Marco Zanon ha spiegato come una posa a norma possa diventare strumento di marketing.

Infine, Stefano Mora, CNA LegnoLegno, ha suggerito consigli e criteri per evitare sorprese in una posa in opera. Chiusura per Pietro Gimelli di Unicmi che a nome di tutte le associazioni ha descritto alla grande le caratteristiche del Marchio Posa Qualità un progetto che può cambiare volto al settore.

Un grazie va ai rappresentanti dei partner dell’iniziativa che hanno illustrato tecnologie e soluzioni per il mondo del serramento: Federico Caiumi (Voilàp), Gianluca Bernardi, Savio, Alessandro Brignach, Gealan, Mauro Frasca, Mottura), Michael Ferranti, GrafSynergy, Igor Bolis, Albodoor e agli altri partner di Serramentour tappa di Brescia che hanno portato i propri prodotti: Colfert, Italserramenti e Oxidal. Un panorama sempre più ricco di tecnologie e di professionalità che è piaciuto ai tanti presenti che hanno affollato il Brixia Forum.

LEGGI L’ARTICOLO

 

 

QUALITY
ANFIT
LABEL
ENERGETICO
POLIZZA
ASSICURATIVA