Norma: disponibile la UNI EN 14351-2:2018 sulle finestre e porte interne

Disponibile dal 29 novembre la norma EN 14341-2:2018 con il titolo Finestre e porte. Si attende pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea.

La norma EN 14351-2:2018 “Windows and doors – Product standard, performance characteristics – Part. 2: Internal pedestrian doorsets”, ovvero porte pedonali interne è in vigore da fine novembre e disponibile in versione UNI, quindi come EN UNI 14351-2:2018.

Nel suo sommario, la norma “identifica le caratteristiche prestazionali indipendenti dei materiali, fatto salvo le caratteristiche di resistenza e controllo del fumo, applicabili a finestre e porte interne pedonali. Le caratteristiche di resistenza al fuoco e/o controllo del fumo per porte pedonali e finestre apribili sono trattate nella EN 16034. La norma si applica a finestre e porte destinate internamente alle costruzioni”.

Essa prevede tre diversi casi di utilizzo delle porte interne:

  • porte interne senza particolari caratteristiche (come le porte da camera);
  • porte interne con requisiti specifici o specifiche funzioni (isolamento acustico, isolamento termico, sicurezza d’uso, porte di ingresso di appartamento, porte caposcala…);
  • porte interne sulle vie di fuga.

Questi tre utilizzi possono esser combinati

Alla  nuova norma sono sottoposte le porte motorizzate a battente verticale. Tutte le altre tipologie di porte motorizzate sono soggette invece alla EN 16361. La EN 14351-2:2018 non si applica, poi, a porte, portoni e cancelli industriali, commerciali e da garage che sono soggette alla EN 13241, alle porte esterne pedonali che ubbidiscono alla EN 14341-1.

Si aspetta ora la pubblicazione dei riferimenti della norma nella GUUE – Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea che, solitamente, avviene non prima di tre mesi dopo la pubblicazione da parte degli enti di normazione nazionale. La presumibile data di pubblicazione dei riferimenti della EN 14351-2:2018, affermano gli esperti di ift-Rosenheim, potrebbe essere agosto 2019. Con questo atto la norma diventa armonizzata ai sensi del CPR, il che rende possibile la marcatura CE dei prodotti. Nella GUUE, su indicazione della Commissione europea, verrà specificato anche il periodo di coesistenza con le vecchie norme nazionali che dovrebbe essere di due anni. La data chiave è quella del DOW-Date of Withdrawl entro la quale le precedenti norme nazionali vengono ritirate. Quindi, se le previsioni sono corrette, nell’agosto 2021 si chiuderà il periodo di coesistenza e l’emissione della DOP e l’apposizione della marcatura CE saranno atti obbligatori per l’immissione delle porte interne sul mercato.

 

 

Da Guida Finestra 

Seguici su

QUALITY
ANFIT
LABEL
ENERGETICO
POLIZZA
ASSICURATIVA