Incentivi e norma UNI 11673: una possibile correlazione

La correlazione tra la posa qualificata (UNI 11673) ed il ritorno a livelli di incentivazione più alto per i serramenti: una proposta da valutare

La corretta realizzazione e installazione di un serramento (o per meglio dire la messa in opera di un foro finestra performante) deve puntare a garantire il massimo grado possibile di efficienza per la struttura entro cui avviene. L’attenzione al tema del risparmio energetico deriva da due aspetti fondamentali: la crescente sensibilità ambientale delle persone e la consapevolezza sempre più diffusa del fatto che i costi energetici legati alle caratteristiche del patrimonio edilizio saranno sempre meno sostenibili a livello economico. Sono ormai lontani i tempi in cui la componente della bolletta energetica aveva un peso secondario nel bilancio mensile di una famiglia.

Sulla base di queste considerazioni lo Stato ha introdotto i meccanismi di incentivazione fiscale per spingere i proprietari di immobili ad ammodernarli rendendo gli edifici più ecologici ed al contempo più competitivi sul mercato delle compravendite. In questo modo è stato possibile garantire occupazione, circolo di capitali ed i costi di ristrutturazione abbordabili per una fetta di popolazione che altrimenti non avrebbe mai preso in considerazione questa possibilità.

I due strumenti cardine definiti dal Legislatore per affrontare il problema della condizione del patrimonio edilizio sono stati il Bonus Ristrutturazione e l’Ecobonus: il primo è stato introdotto nel 1998, mentre il secondo nel 2007, ed insieme hanno contribuito a 18 milioni di interventi nell’ambito dell’edilizia attivando quasi 300 miliari di euro di investimenti nel settore.

Col passare degli anni le aliquote degli incentivi e le tipologie di interventi per potervi accedere sono mutati più volte, cercando di coniugare le esigenze di bilancio immediate dello Stato e l’importante obbiettivo di questi strumenti. Un intervento che è sempre rientrato in quest’alveo e che è particolarmente apprezzato dai consumatori è la sostituzione dei serramenti, grazie ad alcuni aspetti peculiari come la minor invasività e il maggior beneficio estetico rispetto ad altre soluzioni di ristrutturazione. Fino alla fine del 2017 questa pratica era soggetta ad incentivi del 65%, ma la Legge di Bilancio 2018 ha abbassato l’asticella delle detrazioni al 50%. Tale scelta, che penalizza in primis i consumatori, non è mai stata digerita da tutti coloro che sono legati, attraverso i diversi ruoli, al mondo delle finestre. Più volte i rappresentanti della filiera si sono rivolti alle istituzioni per tentare di porre rimedio a questa presa di posizione (riconfermata nella Legge di Bilancio 2019) che i numeri dimostrano essere punitiva nei confronti di uno dei settori che ha spinto di più l’accesso ai vari bonus edilizi.

Oggi però si aprono delle nuove possibilità in questa direzione, grazie al fatto che in primavera dovrebbero entrare in vigore le norme UNI 11673-2 e 11673-3, relative alla regolamentazione del settore della posa in opera dei serramenti ed in particolare della formazione dei posatori.

In base a ciò si apre la possibilità di presentare al Governo una proposta che correli il rispetto della norma UNI 11673 all’erogazione delle detrazioni fiscali, con queste ultime che dovrebbero tornare al 65%, in maniera tale da premiare chi lavora nel rispetto della legge e con prodotti di qualità che garantiscono prestazioni di alto livello.

In questo modo si potrebbe trasformare l’entrata in vigore di una nuova norma, che solitamente comporta aggravi di tempi e costi più che vantaggi, nella chiave di volta per poter riportare gli incentivi sulla sostituzione dei serramenti ad un livello adeguato all’importanza dell’intervento, ovvero al 65%.

ANFIT ed i suoi associati si faranno trovare pronti per questa opportunità, grazie ad una struttura che garantisce il rispetto delle normative succitate ed all’adesione al progetto “Marchio Posa Qualità Serramenti” che assicura il più alto standard possibile nell’ambito della posa dei serramenti.

Seguici su

 

QUALITY
ANFIT
LABEL
ENERGETICO
POLIZZA
ASSICURATIVA